#COVID19 E SFIDA PERSONALE

ALCUNE CONSIDERAZIONI SULL’ ATTIVITA’


DOMANDA:

Perchè in questo momento anche se sono attrezzata e so come fare, non sono corsa a mettere on line offerte di corsi, seminari, laboratori collettivi? questa domanda l’ho ricevuta poche sere fa durante una skype call


RISPOSTA:

anche prima – da un po’ – li facevo solo su domanda. da tempo infatti vi è una pluralità di offerte tutte salvifiche e personalmente ho scelto di rendermi semplicemente disponibile.

La domanda è importante. E bisogna anche attendere che nasca o di riconoscerla. E non assecondare le richieste del neuromarketing che affermano il contrario. E’ tempo di alto rispetto. E fiducia. Così ci si avvicina.

COSA STA ACCADENDO ORA

l’evidenza di questa situazione mi ha dato da subito due grandi messaggi:

👉1

nessun lavoro nessun lavoro – in primis quelli di aiuto – può essere gestito pensando con priorità a come guadagnare. siamo tutti uniti in un ciclo.

si deve piuttosto avere sempre a cuore le esigenze delle persone di quelle a cui ci si rivolge e le vostre. Il Perchè.

In questo si distingue anche ciò che è gratuito da ciò che non lo è. senza trascendere dal dare valore e responsabilizzare gli utenti. sempre


Penso certo di poter essere di aiuto, naturalmente. Per tipicità ho una visione possibile sul futuro e i miei clienti mi hanno sempre riconosciuto la capacità di oltrepassare i giudizi su ogni situazione negativa, per portarsi oltre.

Ma è necessario distinguere bene tra ciò che si può offrire in collettivo e ciò che è individuale e personale. Il collettivo ha sempre il limite del collettivo. è una mediazione di ascolto uno a molti.

con intento diverso si può accompagnare persona per persona. Umano. (ndr anche l’imprenditore lo è. fino a prova contraria 😉)


reputo che praticamente tutti stiamo vivendo una importante chiamata a trovare uno spazio profondo di equilibrio per attraversare – ciascuno – le sue personali burrasche.

é strano perchè questo accade proprio perchè “siamo tutti sulla stessa barca”. ma a questa barca non vi ci dovete affidare troppo.

qui vengo alla seconda osservazione

👉2

il lockdown ha lasciato ciascuno momenti importanti in cui è solo con sé stesso.

nella sua vita. coerente od incoerente. e se sta bene, male, dorme, non dorme, lavora, non lavora, sperimenta o cucina, pensa al da farsi,… quale che sia l’ADESSO è un adesso che è veicolato – nel bene e nel male – DALLE PROPRIE ENERGIE. Mai come adesso abbiamo sperimentato che NON CI SONO RISPOSTE VALIDE PER TUTTI. E che ciascuno ha da prendersi la responsabilità di decidere della sua vita sulla base di un “accordo” interno che consente di Vibrare Veramente.
Questo non significa necessariamente avere soluzioni facili, significa ASCOLTARSI IN PROFONDITA’ nel proprio agire. avere il coraggio di sentire.

l’inconscio bussa forte.

Se lo ascoltiamo, avremo la possibilità di trascenderlo e – semplicemente – VIVERE PER COME SIAMO, senza le troppe sovrastrutture di cui – con evidenza – siamo rivestiti.
E PENSO CHE CHI SI ADDENTRA POSSA AVERE BISOGNO DI STRUMENTI personali per svincolare quell’ascolto dal condizionamento esterno. Il più possibile.


Il primo in assoluto tra quelli che ho utilizzato ed utilizzo è LA MATRICE PERSONALE che viene trasmessa alla persona sulla base di una sua domanda espressa e con neutralità DA UN CAMPO DI FIDUCIA, si lasciano “parlare” le connessioni vere del momento. Che dice molto sulle strade e le soluzioni che si stanno percorrendo e percorribili.

So che potrebbe sembrare qualcosa di strano per alcune categorie di persone: un manager per esempio, ma se vi affidate alla evidente certezza che siamo tutti UMANI potrete comprendere che il lavoro e la carriera sono parte del filo sottile di una ESISTENZA e che chiunque ADESSO HA BISOGNO DI connettersi alla FIDUCIA in sé e nella Vita. Le crisi servono a questo. Le abbiamo lette nei libri di storia e di economia. Ora la stiamo vivendo. Ed è Globale.

Per ascoltarsi c’è bisogno ANCHE di FARE IL VUOTO.

E non solo di riempirsi di conoscenze, esercizi, impegni, intenti e quant’altro disponibile ” a distanza”.


E’ importante distinguere tra le cose che facciamo e non attribuire a nessuna il potere “curativo” di quello che è il nostro percorso totale. Alcuni spazi possono anche essere sperimentati con gioia in un atto creativo sperimentale UNICO. di estrema LIBERTA’ interiore. senza dare per scontato che la stessa cosa sia valida per l’altro.


E’ vero: il contatto fisico manca e con esso molte libertà. E molto altro

E non siamo tutti uguali! Siamo tutti diversi. E’ importante che ciascuno intenda come mai ha un bisogno o una spinta esteriore, per dargli ONORE ed ALIMENTARSI DAVVERO di energia, piuttosto che correre a tacitare quella esperienza. O restare in un frenetico movimento per poi ESAURIRSI. Questo non significa ISOLARSI e dunque ben vengano le iniziative. Da quelle leggere a quelle di business, a quelle che si ripropongono di accompagnare a stare in questo momento, quando non addirittura nella trasformazione.

Auspico – ovvio – che ciascuno dei “fornitori” sappia se sta portando avanti il suo intento e – quale e che sia – sia attrezzato per professionalità, studio ed esperienza, per farlo.

Di certo non posso non notare la grande trascuratezza di chi sta prendendo le decisioni collettive, sul campo del benessere psicofisico.


La distinzione tra un esperienza collettiva ed individuale cade sul piano in cui ogni ci si accorge che ogni esperienza individuale esterna è precisamente quella utile e scelta interiormente per far vibrare la nostra essenza. Solo che bisogna accettare di uscire dall’esito. Sempre.


Perchè dunque dedico attenzione alla matrice personale?

  • è importante aiutarsi a togliersi dal giudizio di sé e conoscere le proprie energie e programmazioni. i propri schemi di riferimento. ti aiuta a riconoscere, nel quotidiano, il tuo fiume. per navigarlo e non remarvi contro. lo stai già facendo. ma magari non ne hai coscienza.
  • le ricette uguali “per tutti” sono come le pillole della farmacia. l’autoconoscenza è invece un percorso di sperimentazione di qualcosa che è già in te e ti da modo di DARE SPAZIO IL TUO PERCORSO. SVINCOARLO. ovvero di prenderti la responsabilità rispetto a te stesso.
  • – riconoscere quel filo sottile che ha tracciato tutta la tua esistenza, dal lavoro alle relazioni, i figli, a come vivi piccoli gesti quotidiani… è una esperienza indimenticabile. incredibilmente viva.
  • – non vi è teoria, né intelletto. non vi sono “discipline slavifiche” e altre no.

ci sei solo tu e il tuo filo sottile tracciato a matita per tutta la tua esistenza.

  • – se sai COME decidi sei più libero di quando qualcuno ti dice COSA decidere ed è più funzionale che attendere il destino
  • – ogni fastidio che stai vivendo ora è un segnale interno per te e se riconosci quel segnale… buona parte l’hai già liberata, questo lo sai tu.
  • è – come altre – una esperienza possibile

Collaborare. Creare. Coachyourlife per il benessere personale presso centro Mind Bassano del Grappa

Eccoci con le novità di inizio 2016

Dal 21 gennaio sarò presente I GIOVEDI’ al CENTRO MIND  di BASSANO DEL GRAPPA

per appuntamenti individuali o mini-gruppi organizzati*

 

Il lavoro che propongo al centro Mind  basa su un approccio integrato del coaching con diverse discipline sia cognitive, che biologiche volte alla reale espressione del proprio potere personale.

Ed è adatto in generale a tutte le problematiche che bloccano l’acquisizione di un livello di soddisfazione e benessere migliore e stabile nella propria vita.

La prima consulenza si svolge con una analisi della mappa della persona e una chiara identificazione della specifica attività utile al tema su cui si desidera il miglioramento e alle caratteristiche della persona.

PER PRENOTARE IL PROPRIO APPUNTAMENTO CHIAMARE DIRETTAMENTE LA SEGRETERIA DEL CENTRO MIND 0424 220031 o scrivere a info@centromind.com

 

Vi aspetto!

Michela 🙂

(*chiedere in segreteria).

 

A Natale sono tutti più buoni… “Natale Coach Your Life”

Sì è vero. Non basta un giorno dell’anno.

E’ vero anche che con un regalo materiale non si fa un sentimento.

E’ vero altresì che il mondo ha problemi tanto grossi che non si risolveranno sotto l’albero…

Ma allora – proprio per tutto questo bisogno di “meglio”, di questo “manca” – perché limitarsi a criticare?

Perché non prendere l’occasione di questo periodo e prendersi poi l’intento di portarlo avanti?

Perché essere contro? …e poi… contro a cosa?

 

Ho fatto l’albero di natale nella casa in cui sono andata a vivere con l’uomo che amo.

Mi ha accompagnata per 3 vivai a cercare quello più bello, perché avevo espresso il desiderio di avere un albero vero. Insieme facciamo giusto 100 anni…

Abbiamo parlato di cosa farne mentre stavamo al fresco sul furgoncino con cui siamo andati “in missione”. Un dialogo vivace. Discutiamo animatamente. E abbiamo “parlato” anche del riscaldamento e della tecnologia… e poi di nuovo di come fare a piantarlo in giardino (missione impossibile) e della possibilità di restituirlo per il reimpianto al vivaio “e chissenefrega se l’ho pagato”…

Sotto ci abbiamo messo i regali. Sono tanti. In alcuni pacchi probabilmente sappiamo entrambi cosa c’è… ma chi se ne importa?

Qualsiasi cosa fai è quello che ti evoca che le da veramente importanza. C’è un senso che ha valore in ogni cosa.

 

Rifletto e mi rendo conto che essere pro o contro per default a qualsiasi cosa… impedisce totalmente la possibilità di vivere quel momento in modo personale, pieno e dargli un senso veramente spirituale. Di sentirlo là dove D’Io ti esorta a vivere.

Coach Your Life… Guida la tua vita. Una fiammella si accende e ogni cosa ha il suo senso…

Non sono scatole vuote o piene di niente…

Ti sei già chiesto quanto possa essere bello rendere gioiosa la persona che hai a fianco vivendo semplicemente quello che la vita offre da fare, ricordandoti perché lo fai e per chi lo fai.

Guardo il mio albero. E’ pieno di palline vintage. Ci siamo svegliati una domenica mattina alle 6.30 per andare al mercatino “a fare affari” – come dice Ezio.

Una giornata bella. Fredda e piovosa. Ma piena. La ricerca, attaccare bottone proprio all’uomo dei trenini… lo svelarsi di una sorpresa ma fa lo stesso. Il panino onto…

E’ vero. Abbiamo dovuto avere i soldi per comprarle. E questo non è scontato. E si da il caso che allo stato attuale quella cifra c’era e non mi sento per niente male o in colpa verso la fame nel mondo per aver investito € 40 – 50 per una giornata gioiosa con il mio uomo.

Penso che se non avessimo avuto quei soldi e se non avessimo avuto le palline… saremmo stati contenti lo stesso.

Accade così… si vuole fare una cosa. Le si da un senso… e poi la si abbandona completamente. E’ bellissimo.

In casa c’è profumo di resina. Il pavimento è sporco. Pieno di aghi di pino. Ci avevano avvisati: questo pino tradizionale perde molti aghi. Ci sono quelli fatti apposta per le case. Ne perdono meno… ma chi se ne frega?!

Il senso di ogni cosa con le sue imperfezioni.

Ieri sera Ezio mi ha detto “mannaggia era da tanto tempo che non vedevo un albero con sotto così tanti regali”. Abbiamo sorriso…

Non penso che la mia vita sarà diversa per il contenuto di nessuno di quei pacchi. Lo sarà per il tempo che ho messo a pensare cosa gli può piacere. Per il fatto di immaginare la sorpresa. Per le emozioni che possiamo provare. Anche se non è venuto perfetto.

Le luci sono un po’ scarse. E non ho avuto tempo di andarne a cercare di più belle…

 

Un pensiero per un “Natale Coach Your Life ”

A me risulta che Natale è un giorno che celebra la nascita di qualcuno di veramente importante. Nasce un bambino che è figlio di Dio.

Lo vedo quel bambino. Negli occhi miei e in quelli di chi amo. Figlio di D’Io. Figlio di quella parte di noi suprema, elevata, immensa, che può darci il diritto di avere il diritto. Che tiene le chiavi della gioia. E della libertà.

E allora… perché non prendere una occasione…

Domani ne coglierai un’altra.

Se hai bisogno di un supporto per ricordarti che meriti gioia e quanta puoi darne in ogni momento, non lasciartelo scappare. Ci sono le feste comandate!

Natale non è unico. Tu sei unico.

Sei tu e solo tu che rendi commerciale o spirituale quello che fai.

Un dono è meraviglioso… quando contiene il suo unico scopo: essere un simbolo.

Sei tu e solo tu… che fai esperienza di TE. Di chi sei. Senza etichette

 

 

Buon “Natale Coach Your Life”!

Michela

Marketing sovversivo. Ovvero FAI QUEL CHE AMI E VEDI CHI ARRIVA DA TE

oggi è un giorno speciale. è un giorno POTENTE PER LE ENERGIE DI CIASCUNO DI NOI…

09.09

 

Secondo la Numerologia siamo infatti in uno dei POCHISSIMI giorni di allineamento delle energie personali ANNO, MESE GIORNO.
Un giorno speciale. In cui puoi sintonizzarti completamente con quanto puoi realizzare in quest’anno.

Ebbene ecco cosa voglio raccontarvi ADESSO.

Io sono nel mio giorno 8. il numero adattissimo per il POTERE DI REALIZZARE. Allora stamattina da brava Coachessa mi sono svegliata dicendomi:

“oggi niente attività casalinghe Michela. oggi dedicati al lavoro. ai progetti. zerocazzeggio”

mi metto in studio e per darmi un bell’imprinting EMETTO UNA FATTURA che aspettava da tempo. (Una delle cose che vorrei delegare ad altri. Farmi pagare. Non tanto perché non mi piacciono i soldi. E’ che me ne dimentico. Ehm… lavoro con altri Focus 🙂

Allora faccio questa fattura e la spedisco. E poi… IL NULLA! Provo “sgridandomi” un po’… e mi ritrovo su Facebook… a scrivere una piccola grande notizia personale…  Acc… “Ma non è lavoro!”…

Come un simpatico automa mi faccio due giretti in cucina e poi decido ” VADO AL MERCATO A FARE LA SPESA”. (non propriamente in Focus…) Ah quanto mi piace fare due parole con gli Agricoltori, il pescivendolo (sì quello di una volta)… imparo sempre qualcosa che poi circola nei coaching.

Passo al BIO e spendo l’eurodidio (aggiornamento di valuta dell’espressione l’ira di dio).

Ero davvero APPESANTITA dalle borse. E ALLEGGERITA nel portafoglio (dopo il Bio). Poso le borse a terra in cucina e mi viene voglia di fare una fotina da mettere su Facebook con una battuta sul costoso Bio (no, quella non la riscrivo. andatevela a leggere sulla mia pagina di Facebook 🙂 )

Siccome “ormai che ci sono la faccio carina con Picsy“… nella foto mi viene da scrivere un piccolo payoff:

“GOODFOODFEEDTHEMOOD”.

Inventato lì per lì sull’onda del momento pensando al fatto che negli ultimi 3 anni  mi sto interessando e dedicando molto a cibarmi con amore e con cibi salutari e che è bello per me da qualche mese vedere coinvolto anche il mio “ragazzo” (Ehm… devo ancora trovare una parola che mi piaccia più di compagno… che mi sa di aula scolastica)

Ecco fatto. Metto la foto su Facebbok e una mia amica-circacollega-che si interessa di alimentazione e medicina cinese mi scrive: “GOODFOODFEEDTHEMOOD lo trovo geniale!

A me piace quando mi chiamano genio!  Appena lo leggo le rispondo scherzosa scrivo “dici che devo registrarlo?” e lei “non lo hai ancora fatto?”

… Zack!

Il motore che ho in mente velocemente si accende. Alimentato anche dal fatto che proprio ieri un nuovo amico che si interessa di biopsicosomatica (il mio prossimo step di formazione per lavorare sull’espressività dell’essenza. ndr non si smette mai di approfondire) mi ha detto che il mio lavoro è proprio adatto a me e che per farlo bene e sentirmi FELICE devo ASSECONDARE LA MIA VENA PAZZERELLA…

Detto – fatto!

5′ minuti sono quanto serve per fare una pazzia. 

SIGNORI E SIGNORI vi presento

www.goodfoodfeedthemood.it.  

 

(accontentatevi della pagina di cortesia per oggi. non posso fare tutto in un giorno!!! :-D)

Il dominio in cui – probabilmente – scriverò qualche post non da esperta ma da fruitrice di alimenti sani, in cui racconterò le mie esperienze col digiuno, con l’alimentazione del gruppo sanguigno, succhi e altre cose che ho letto e fatto mie.

Perché? Perché no? Molti mi chiedono consigli quando ne parlo. Li metterò qui. Prendendo spunto dalle vostre domande. Cercherò di farci scrivere qualcosa anche a qualche esperta vera di alimentazione. E poi chissà…

Sono molto contenta di avere un nuovo sito da gestire visto che anche con questo ho qualche problema da risolvere (chissà magari il prossimo web-master che incontro mi farà uno sconto invece di tirarmi pacchi!)

Per il momento VI RENDO PARTECIPI DI UNA CONSTATAZIONE IMPORTANTE:

  • A VOLTE IL GIUDIZIO SI INSINUA NEL TENTATIVO DI FARE QUALCOSA DI BUONO NEL MODO PIU’ CLASSICO CHE HAI IN MENTE. MA AL DI LA’ DEL GIUDIZIO… FIDANDOTI DI TE… PUOI FARE PROPRIO QUEL QUALCOSA DI BUONO IN MODO DIVERSO

E DI UNA INTENZIONE!

  • IL MIO 2015 INIZIA DA OGGI.

E PER TUTTA LA ANTEPRIMA E IL SUO SEGUITO IL MIO MOTTO SARA’

“SE HAI UN’IDEA INIZIA A METTERLA IN ATTO. POI SI VEDRA’…”

Ho idea che FAREMO CASINO da queste parti! Senza giudizio! Il bilancio lo faccio alla fine.

QUESTO E’ Il MIO MARKETING!

Io non ho un piano di business. Io non ho valutazioni del mercato. Io credo di aver voglia di dire finalmente e unicamente quello che dico a qualsiasi mio cliente:

che LA MIA NICCHIA SONO IO.

PERCHE’ SOLO ESSENDO SEMPLICEMENTE, FRIZZANTEMENTE E COMPLETAMENTE ME STESSA posso fare quello che già faccio: aiutare le persone a uscire dalla scatola in cui stanno incastrati. Guardare e guardarsi da prospettive nuove, più ampie. Abbandonare i preconcetti… ed ESSERE CHI SONO. 

 

Spero che vi piaccia. E che mi seguirete con piacere.

Avrete sempre questo da me: Sono convinta che Autenticità, Generosità e un pizzico di Coraggiosa Pazzia siano buoni ingredienti per iniziare un anno all’insegna del motto 6CHI6. Che è il posto dove ho idea di accompagnarvi.

 

Vi aspetto! Sempre.

Michela

SFORMATRICE. NUMEROLOGA. COACHESSA

 

1234567890 … FACCIO I NUMERI! FATTI FARE I NUMERI !

Faccio i numeri! Fatti fare i numeri!”

Il doppio senso più scenografico per raccontare in poche righe quello che sento rispetto alla NUMEROLOGIA.  A come ha irrotto nella mia vita chiudendo dei cerchi aperti alle elementari.. quando iniziò a piacermi la matematica.

E come l’ho adorata subito – LA NUMEROLOGIA – perchè crea un connubio tra le mie passioni: le persone, le loro dinamiche, rivelandone doti e limiti. Per quanto può dire di ogni essere umano e gruppo. E  la MATEMATICA, in cui tutto torna, la chiarezza con cui il segno d’infinito è rappresentato da due piccoli zeri che si toccano.

Sono affascinata dal fatto che i numeri… li trovi ovunque. Dai tempi antichi. Nascosti in figure geometriche. In fenomeni della natura. In regole e cicli che non si smette mai di scoprire. A come facciano spazio a questo concetto che tutto è collegato. E al senso del nostro essere qui. A fare quello che facciamo. nell’esatto momento in cui lo facciamo. INCREDIBILE.

Io ho studiato – tra gli altri – il metodo Pitagorico e a seguire altri ancora. Ma non voglio dirvi tutto. Chi ha già fatto fatto coaching “alla maniera coachyourlife” o chi mi attorno nella vita sa che i mumeri e quello che possono celare delle nostre sfumature sono per me un tema quotidiano. Di studio. Di casi. Di scoperte. Di fascino. E che … non sbagliano mai. E se vuoi approfondire qualcosa lo trovi qui su wikipedia, ma io dico che i numeri sono da sperimentare di persona. E’ qui che si comprende davvero.

 

Perchè farsi fare una LETTURA PERSONALIZZATA DELLA PROPRIA CARTA NUMEROLOGICA ?

Non per sapere il proprio futuro. Lasciamolo esistere. Per quello che è: un insieme di momenti che hanno ancora da venire. Non per controllare qualcun altro.

La propria carta numerologica completa o una semplice consulenza di un’ora (anche su skype) devono servirti per aprire le porte alle energie che sono già attive dentro di te. E per farti vedere il tuo potenziale. E i tuoi limiti. La numerologia ti rivela nell’insieme il tuo magico quadro. Può spiegarti le tue contraddizioni. Le “storie” che si ripetono e le tue sfumature. I periodi che stai vivendo e aiutarti così a fare scelte importanti. Adatte. O a capire il momento che stai vivendo. O se una persona è adatta a te: che sia un partner o un socio d’affari.

 

Lì… dentro la tua data di nascita e il tuo nome si cela il mistero della tua vita. Puoi scoprire davvero cose eccezionali o semplicemente farti un quadro del momento sei hai da fare una scelta di lavoro, relazionale, di cambiamento.

Questo post non dice “tutto”. Perchè proprio i numeri mi hanno insegnato a seguire l’istinto e ad andare oltre quel bisogno di dare una spiegazione logica a tutto. Mi hanno fatto vedere il tracciato della curiosità, e attraverso questo molte persone hanno compreso qualcosa di sè che va oltre il sapere logico. Hanno potuto riconoscersi. Apprezzarsi. Comprendersi. E grazie a questo prendere scelte migliori.

 

Se vuoi PRENOTARE IL TUO REPORT o saperne di più mandami direttamente una mail a eventi@coachyourlife indicando il tuo nome e cognome e data di nascita oppure contattami per UNA CONSULENZA SU SKYPE epimiki .

Scrivimi!

Michela

PS: REGALINO WEB

Facendo copia/incolla nella mail o su skype del titolo di questo post potrai usufruire di uno sconto del 10% dedicato ai miei “followers” del web.

 

 

buone domande per mangiare la foglia nella giungla dei fenomeni. il mio regalo di inizio anno

il mio regalo di inizio anno!

perdonate se non sono arrivata proprio a Natale… quest’anno non sentivo per niente il mood ‘regaliero’ e mi sono detta “se non li faccio in famiglia, come farne ad altri?” sarebbe stata solo un’azione di marketing e preferisco altra strada per rendermi simpatica.

i regali che mi vengono meglio sono quelli che nascono da una scintilla. dentro. è un moto “a dare”. e francamente non sono mai in grado di prevedere verso chi mi nasce!

quindi. eccomi qui!

leggendo il mailing di una tipa che regalava un video con i soliti segreti di successo mi sono soffermata sulla presentazione.

belle parole e le solite formule generiche.

in PNL si chiama ‘milton model’…in sintesi: essere abilmente vaghi per rendere ‘aderente’ il proprio messaggio. ovvero renderlo più credibile.

ho presente chi è questa persona e so che – benché probabilmente in gamba – non può ‘aver accompagnato’ ‘negli ultimi anni’tantissime” persone , “in tutto il mondo” a realizzare il loro successo.

Forse qualcuna, facendo due conti da che ha iniziato… Mente? Difficile dirlo… forse per lei sono ‘tantissime’ 😉

successo significa far succedere le cose”. concordo…

premetto che il mio è solo un esempio. ce ne sono tanti di casi di questo genere. in genere chiunque di voi, con un buon manuale di tecniche di comunicazione, un blog (fattibile gratis) e fantasia, potrebbe presentarsi al mondo come quello che non è e qualcuno vi crederebbe!

non voglio far nascere dubbi sul valore dei servizi offerti da queste persone, nè sulla professionalità. ognuno fa le sue valutazioni. sono sinceramente convinta che anche Zelig sia una sorta di coaching. fa bene. fa ridere. quindi… voglio solo farvi un regalo per scegliere al meglio.

una delle mie convinzioni professionali è parlare solo di cose che ho sperimentato davvero. trasmettere esperienze reali. credere in ciò che ho da dare, senza bisogno di camuffarlo. e se ho dubbi…ammetterli. siamo umani. imperfetti…

credo sia il valore.

perchè un conto è esprimersi in modo comprensibile ai più, un conto è presentare un’esperienza che non hai. ma questa è solo la mia personale visione da  44 anni… è semplicemente la strada che piace a me. nulla di più. a chi piace. e chi ne segue altre.

questa visione che mi fa sempre scegliere di “volare in quota” con le dichiarazioni, perchè quando si ha a che fare con le persone ci sono sottili distinzioni tra motivare e illudere… sempre secondo la mia opinione. è la mia. d’altronde l’unica che ho. al di là delle statistiche e di qualche osservazione che chiunque potrebbe fare

Ma torniamo a noi. C’è un regalo da scartare!


ed ecco l’idea che vi farà da spalla nel ‘mangiare la foglia’

il mio regalo consiste in “una selezione” di 5 SEMPLICI DOMANDE

che potete annotarvi su un piccolo notes e porre quando lo ritenete utile, per scoprire se le informazioni e le esperienze che vi vengono presentate sono attendibili o meno.

Vi darò 5 domande con esempi… (5 è il numero della libertà ;-))

Non sto inventando niente. Le persone fanno continuamente questo tipo di domande, e – sempre in pnl – alcune rientrano in quello che è stato chiamato ‘metemodello’. (ha vari usi tra i quali alcuni molto più utili di questo, ma questo è un altro post.)

Prima di studiare pnl facevo sempre alcune di queste domande agli amici  e spesso si agitavano! quindi attenti all’uso che ne farete…

Ok! Riprendiamo il nostro esempio di ‘fenomeno’ e cominciamo, vi va?

1° DOMANDA SGAMAFENOMENO

“QUANTE PRECISAMENTE?”

Provate subito l’effetto che fa:

Il fenomeno “Negli ultimi anni ho aiutato tantissime persone in tutto il mondo a…”

Tu “ah, interessante! Quante persone hai aiutato precisamente?” (e osservate…osservate…la congruenza è visibile!)

2° DOMANDA SGAMAFENOMENO

“QUALI RISULTATI/SUCCESSI, PER ESEMPIO?”

E via a riprovare l’effetto…

F) “Negli ultimi anni ho aiutato tantissime persone in tutto il mondo ad avere successo”

TU) “Sei in gamba! Quali successi hanno realizzato queste persone, per esempio?”

simpatico vero?

È incredibile come siano potenti le domande!

3° DOMANDA SGAMAFENOMENO(questa la adoro… 🙂 ndr)

“COME FAI A SAPERLO?”

Esempio che preferisco.

F) “Ha gestito il più grande progetto di coaching in Italia”

TU) “Addirittura? E come fa a saperlo? (potete anche suggerire la risposta…) ci sono delle classifiche o è una statistica pubblicata da qualche parte?”

4° DOMANDA SGAMAFENOMENO

“RISPETTO A CHI?”

penultima prova!

F) “E’ sicuramente il migliore nel suo campo”

TU) “Wow! Che fortuna incontrarlo! E rispetto a chi altri è il migliore?”

5° DOMANDA SGAMAFENOMENO

“STAI MENTENDO IN QUALCHE MODO?”

E’ l’ultima. E facciamola proprio così. Come viene in mente. Al naturale!

Non è forse quello che capita a volte di chiedersi quando qualcuno presenta le sue ‘prodezze’?

In fondo…se la risposta è “no” il nostro bravo fenomeno saprà comprendere…o no?

Buon Anno a tutti voi!

E ricordate… le parole sono strumenti… accordate fanno musica! 🙂

Ps: chi è curioso di saperne di più sul “metamodello” e “milton model” può scrivermi una mail con le sue domande a michelaepifani@coachyourlife.it o leggere un libro tra questi.

La struttura della magia

La Pnl e la magia del Linguaggio

la migliore selezione di prodotti per la crescita personale

Esiste un “manuale operativo”?

Sapere tutto significherebbe dire che siamo scontati. Ma le nuove discipline così come le neuroscienze ci dimostrano che esiste di più di quanto sappiamo di noi a livello cognitivo naturale. Che noi siamo di più…

Che esiste un collegamento spazio -temporale tra passato, presente e futuro.

Ecco perchè  la lettura personalizzata della MATRICE DI NASCITA BIOGENEALOGICA che eseguo in consulenza dal vivo e on line può rivelare moltissimo del tuo percorsi di vita. Dall’essenza di nascita – l’energia che ti accompagna sempre e orienta la tua vita – ai programmi inconsci ereditati, ai talenti energetici…

Io stessa – nel percorso di ricercatrice – ho  incontrato altri strumenti che possono sostenere il percorso di conoscenza e autocoscienza.

Per esempio questo di  Integral Human Design 

A te scoprire le tue tracce. Ricordandoti che per ciascuna ci vuole comunque l’impegno e la voglia autentica di scoprirsi. Con responsabilità e Amore. E che niente vale più di un rapporto diretto con chi ti può ascoltare, accompagnare e dire con franchezza ciò che è in te visibile. Ecco per quale motivo al momento reputo la consulenza individuale l’atto intimo di confronto migliore. Verso il futuro, liberi dai nodi del passato. Con presenza.

Vivi e risparmia tempo!

Gandhi diceva:

Impara come se dovessi vivere per sempre e Vivi come se dovessi morire domani

questa frase mi viene spesso in mente.  Spesso quando osservo qualcuno che rimane intrappolato il ciò che non è importante o che è bloccato dalla paura…o…

Ti è mai capitato di pensare a come orienti veramente la tua attenzione? O di pronunciare la parola ‘ormai’…

Nel rapporto con le persone, i luoghi che ti sono cari,…siamo bizzarri.  Spesso abbiamo bisogno di un evento esterno, forte, che ci faccia rendere conto di come le nostre vere priorità passano in secondo piano, rispetto ad altro… Non ti fa sorridere? Quando ti arrabbi perchè hai davanti uno che guida lento in macchina, e ti ritrovi ancora innervosito dopo mezz’ora… cosa stai facendo? 😉

Allora ti propongo un gioco. Sssst segretissimo. Fallo per conto tuo. E… suggeriscilo a chiunque ti faccia piacere far stare bene!

Prova a pensare adesso che chi ami e chi odi potrebbero non esserci domani.  Amare ed odiare prendono il tuo tempo, il tuo cuore e i tuoi pensieri.

Quindi ecco cosa devi fare: oggi ama e rimanda a domani l’odiare…

Cosa può succedere? :-)) Che sensazione hai al riguardo? Forse domani potrebbe non essercene neanche bisogno 😉

Non è divertente? Certo risparmi un sacco di tempo per compiere davvero qualche azione d’amore. Non parlo di Baci Perugina. Parlo di un gesto. Quella telefonata ad un amico…  Chiudere un vecchio risentimento… I dieci minuti per fare quella cosa… Una passeggiata rigenerante per te…Un sorriso…

Prendi tutto il tempo che risparmi oggi evitando di odiare o lamentarti di persone che non conosci… e finisci prima di lavorare. O fai qualsiasi cosa possa portare piacere a te o alle persone a cui vuoi far piacere.

Simpatico, vero?

Solo per oggi…Prova! E domani potrai sempre tornare a fare quello che hai sempre fatto. Ok?

Buona giornata!

Miki

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial

Enjoy this blog? Please spread the word :)